ACCEDI
login Ivrea    
Indicatore di Tempestività dei Pagamenti

Misure organizzative per la Tempestività dei Pagamenti della Città di Ivrea

 

  • Le determinazioni dirigenziali sono adottate con procedure interamente informatizzate
  • I Dirigenti/Responsabili dei Servizi trasmettono con congruo anticipo al servizio finanziario le determinazioni di impegno di spesa e verificano, prima dell’ordinativo della spesa, che i relativi atti siano divenuti esecutivi con l’attestazione della relativa copertura finanziaria;
  • I Dirigenti/Responsabili dei Servizi attestano nel corpo della determinazione la data (o le date, se  in fasi diverse), entro la quale si prevede che la spesa conseguente diventi esigibile, ed accertano preventivamente che i pagamenti conseguenti all’impegno come pianificati, siano compatibili con i relativi stanziamenti di bilancio, con gli incassi delle eventuali specifiche fonti di finanziamento e con le regole di finanza pubblica. La verifica delle regole di finanzia pubblica è effettuata, in sede istruttoria,  congiuntamente al responsabile del servizio finanziario. La determinazione contiene la attestazione che il programma dei pagamenti conseguenti agli impegni di spesa assunti con il provvedimento, è compatibile con i relativi stanziamenti di bilancio e con le regole di finanza pubblica, in quanto coerente con i flussi di cassa, (con gli incassi delle eventuali specifiche fonti di finanziamento)  e con gli obiettivi evidenziati nel prospetto del patto di stabilità interno.
  • Il Responsabile del Servizio Finanziario, sia pure in presenza della predetta attestazione dei Dirigenti/Responsabili di Servizio, qualora ravvisi che l’assunzione dell’impegno di spesa derivante dall’adozione della determinazione possa arrecare pregiudizio al rispetto del Patto di Stabilità, prima dell’apposizione del visto contabile, deve darne immediata comunicazione al Dirigente/Responsabile di Servizio affinché quest’ ultimo possa apportare le opportune modifiche al provvedimento medesimo;
  • Al fine di assicurare il rispetto delle regole di finanza pubblica, sempre nei limiti in cui sia consentito dalle disposizioni di legge, i Dirigenti/Responsabili dei Servizi potranno ricercare con i terzi creditori quelle soluzioni contrattuali che consentano all’Ente di rispettare gli obblighi impostigli dallo Stato in materia di finanza pubblica;
  • i responsabili dei servizi trasmettono  ai fornitori le specifiche necessarie alla tempestiva registrazione delle fatture quali:

 

  1. tempi di emissione delle fatture
  2. dati da riportare nelle fatture o nella nota di accompagnamento, al fine della esatta individuazione dell’ufficio ordinante (numero dell’ impegno e numero della determinazione, ai sensi dell’art. 191 del TUEL, CIG)
  3. indirizzo a cui recapitare i documenti di spesa, anche in via informatica (protocollo generale del Comune)
  • Tutte le fatture, debitamente  registrate al protocollo generale, devono pervenire in originale al servizio finanziario, prima della loro liquidazione, in modo da consentirne la registrazione nel registro delle fatture;
  • I responsabili dei servizi  trasmettono al servizio finanziario gli atti di liquidazione di spesa, debitamente firmati e completi di tutti gli allegati,  entro tre giorni lavorativi dall’adozione, ed almeno quindici giorni prima della scadenza stabilita per il pagamento, secondo quanto disposto dal vigente regolamento di contabilità;
  •  L’acquisizione e il controllo del DURC (Documento Unico di Regolarità Contributiva), quando necessario, sono effettuati preventivamente dall’ufficio ordinatore; nel caso di irregolarità del DURC, l’ufficio ordinatore trasmette il documento, unitamente all’ordinanza di liquidazione,  al servizio finanziario  che procede all’avvio del procedimento sostitutivo;
  •  La verifica ai sensi dell’art. 48 bis del D.P.R. n. 602/1973 sui pagamenti eccedenti l’importo di €. 10.000,00 viene effettuata dal Servizio Finanziario in via telematica all’atto della redazione del mandato di pagamento;
  • I Responsabili dei Servizi forniscono  motivata comunicazione al servizio finanziario nel caso di circostanze che impediscono l’emissione dell’atto di liquidazione di fatture, entro i quindici giorni dalla scadenza stabilita per il pagamento, onde consentire al responsabile del servizio finanziario di tenerne conto nel piano dei pagamenti;
  • Il Servizio Finanziario provvede all’emissione dei mandati di pagamento in modalità informatica e li trasmette al Tesoriere con procedura on line nei tempi tecnici minimi possibili, salvi motivi contrari imposti da situazioni contingibili;vigila inoltre sulla tempestiva esecuzione dei pagamenti da parte del Tesoriere,il quale, in base alla vigente convenzione con il Comune, è tenuto al pagamento nel giorno lavorativo successivo alla trasmissione dell’ordinativo.
  • Il Servizio  deputato al Controllo di Gestione provvede periodicamente alla rilevazione del tempo medio, in giorni, di pagamento delle fatture, nonché alla pubblicazione dei risultati, nei tempi dovuti, sul sito web comunale.

Il rispetto delle indicazioni operative sopra espresse sarà oggetto del controllo interno di regolarità amministrativa.