ACCEDI
login Ivrea

logo Ivrea

ISCRIZIONE ANAGRAFICA PER "RICHIESTA CITTADINANZA JURE SANGUINIS" E PER LA SUCCESSIVA RICHIESTA DELLA CITTADINANZA.

Responsabile

Guerriero Gilberto
COSA

E' una procedura di riconoscimento della cittadinanza italiana che riguarda quegli stranieri che vantano la discendenza di un cittadino italiano per la quale è indispensabile ottenere prima la residenza nel comune italiano dove si è deciso di dimorare abitualmente.

La procedura serve quindi ad accertare se al cittadino straniero, residente nel comune, possa essere riconosciuta anche la cittadinanza italiana per discendenza da un avo italiano.

CHI

Il cittadino straniero con origini italiane, solo se già residente in IVREA, può chiedere al Comune il riconoscimento dello status civitatis italiano; a tal fine deve produrre documenti originali tradotti e legalizzati che dimostrino la discendenza da avo italiano emigrato all’estero ed il mantenimento senza interruzioni della cittadinanza italiana a partire dal capostipite sino al richiedente.

Nel caso l'interessato abiti all'estero la competenza è del Consolato italiano di riferimento rispetto al territorio in cui si vive; nel caso in cui si sia residenti in Italia la competenza è del comune in cui si risiede.

Non vengono effettuate in nessun caso consulenze preventive per l'iscrizione anagrafica qualora il richiedente non dimori già in Ivrea.

COME

1. Valutazione preventiva dell'effettiva possibilità di chiedere la cittadinanza "jure sanguinis" e della possibilità di chiedere la residenza per tale motivo. Durata 30gg.

Occorre inviare una mail o Pec all'Ufficio anagrafe agli indirizzi anagrafe@comune.ivrea.to.it (se via mail) oppure anagrafe@pec.comune.ivrea.to.it (se via Pec) allegando:
- copia digitalizzata di tutta la documentazione che comprova la possibilità di chiedere la cittadinanza jure sanguinis. Il formato deve essere .pdf ed il peso non deve superare i 10mb
- albero genealogico dell’interessato a partire dal capostipite di riferimento per la cittadinanza con indicazione dell’anno di emigrazione dell’avo
- copia completa di un documento di riconoscimento valido di chi vorrebbe chiedere l’iscrizione anagrafica per poi depositare istanza di cittadinanza jure sanguinis
- copia dell’eventuale PdS  o della ricevuta di richiesta dello stesso, se posseduti
- recapito telefonico e indirizzo del richiedente  in Italia 

Importante: nel caso ci sia un delegato a svolgere la pratica allegare anche copia sottoscritta della delega e di un documento del  delegato. (scarica il modello di DELEGA in formato word o in formato PDF). In caso di mancanza della delega non si forniranno informazioni sulla pratica, neanche a mezzo email, a chi non fosse  formalmente e legalmente incaricato di svolgerne le funzioni.

La mail deve avere come oggetto: NOME DELL’INTERESSATO - DOCUMENTI RICHIESTA RESIDENZA PER CITTADINANZA JURE SANGUINIS.

La valutazione preventiva dell'ammissibilità della richiesta di residenza per Cittadinanza jure sanguinis sarà svolta entro 30gg dal ricevimento di tutta la documentazione necessaria.

2. Richiesta di residenza in Ivrea a scopo di cittadinanza. Durata 45gg.

Quando l'interessato ricevesse risposta positiva potrà richiedere, previo appuntamento e se dimorante abitualmente in Ivrea, l'iscrizione anagrafica nel comune. La richiesta di iscrizione anagrafica sarà sottoposta nei 45gg successivi ad accurati e ripetuti accertamenti per verificare l'effettiva dimora abituale del richiedente. Consulta il procedimento con la modulistica per la richiesta di residenza.

3. Richiesta di riconoscimento della cittadinanza jure sanguinis all'Ufficio di Stato Civile. Durata 180 gg.

Solo dopo aver ottenuto l'iscrizione anagrafica definitiva l'interessato, previo appuntamento, potrà consegnare all'Ufficio di Stato Civile la richiesta di cittadinanza in originale corredata da tutta la documentazione prevista dalla legge, a dimostrazione dell'effettiva discendenza da un avo/a italiano.

Il procedimento di verifica della cittadinanza durerà 180 giorni, salvo sospensione dei termini per necessità di integrazione documentale o per l'attesa di risposte dai consolati, dalla richiesta di riconoscimento della cittadinanza all'Ufficio di Stato Civile.

AVVERTENZE: 

GRANDE NATURALIZZAZIONE BRASILIANA DEL 1889: le pratiche relative potranno subire ritardi consistenti derivanti dalla necessità di attendere il pronunciamento della Corte di Cassazione sui rigetti delle richieste basati su l'interruzione della linea di trasmissione a seguito della Grande Naturalizzazione Brasiliana. In questi casi è necessario dimostrare documentalmente anche la data di immigrazione dell’avo in Brasile.

INFORMAZIONI SULLO STATO DELLA PRATICA: Data la quantità e la complessità delle richieste e della documentazione da valutare, oltre alla necessità di rispettare la Privacy delle persone,  non saranno fornite informazioni telefoniche ma esclusivamente a mezzo mail. Solo se  ritenuto necessario, sarà l’Ufficio a proporre un appuntamento.

REGOLARITA’ DEL SOGGIORNO E DELLA DOCUMENTAZIONE: responsabilità personale dell'interessato munirsi di regolare permesso di soggiorno qualora la normativa in materia di immigrazione lo preveda (ad esempio dopo 90gg dall'ingresso in Italia). L’Ufficio Anagrafe segnalerà alla Questura competente i casi di mancata presentazione del PdS quando dovuto, così come sarà segnalata l’eventuale presentazione di documenti non veritieri.

DOVE

1. Valutazione preventiva dell'effettiva possibilità di chiedere la cittadinanza "jure sanguinis" e della possibilità di chiedere la residenza per tale motivo.

Occorre inviare una mail o Pec all'Ufficio anagrafe agli indirizzi anagrafe@comune.ivrea.to.it (se via mail) oppure anagrafe@pec.comune.ivrea.to.it (se via Pec)

La mail deve avere come oggetto: NOME DELL’INTERESSATO - DOCUMENTI RICHIESTA RESIDENZA PER CITTADINANZA JURE SANGUINIS.

2. Richiesta di residenza in Ivrea a scopo di cittadinanza all'ufficio anagrafe: previo appuntamento

3. Richiesta di riconoscimento della cittadinanza jure sanguinis all'Ufficio di Stato Civile, previo appuntamento

QUANDO

Tempi di gestione della pratica

1. Valutazione preventiva dell'effettiva possibilità di chiedere la cittadinanza "jure sanguinis" e della possibilità di chiedere la residenza per tale motivo. Durata 30gg.

2. Richiesta di residenza in Ivrea a scopo di cittadinanza. Durata 45gg.

3. Richiesta di riconoscimento della cittadinanza jure sanguinis all'Ufficio di Stato Civile. Durata 180 gg.

 

INTERVENTO SOSTITUTIVO

Il cittadino che non ottenga la conclusione di un procedimento, da lui avviato, entro i termini stabiliti dalla legge o dai regolamenti comunali, può chiedere al Responsabile del potere sostitutivo di attivarsi per la relativa conclusione (art. 2 comma 9-ter della Legge 241/1990).

La Giunta comunale ha nominato, con deliberazione n.244 del 20 dicembre 2012, il Segretario comunale "Responsabile del potere sostitutivo in caso di inerzia degli uffici nel concludere i procedimenti".

La richiesta, sottoscritta dall'interessato e corredata da copia di un documento di riconoscimento, può essere prodotta, soltanto dopo la scadenza dei termini, allegando tutta la documentazione ritenuta utile:

  • a mezzo lettera raccomandata
  • via mail segretario@comune.ivrea.to.it
  • via PEC protocollo@pec.comune.ivrea.to.it

per informazioni: 0125-4101

Scarica il modulo per la richiesta di intervento sostitutivo

Città di IVREA. Stampa del 29 set 2022