ACCEDI
login Ivrea    
Strade + belle e sicure a.s. 2014/15

  • martedì 26 maggio 2015, in concomitanza con la Settimana della Mobilità Attiva, "Giochiamo in strada", attività ludico-sportive e giochi di una volta in Via Frandina, dalle ore 14.00 con il coinvolgimento delle Scuole S.Lesca e S.Bernardo_ Scarica la locandina

  • venerdì 5 giugno 2015, appuntamento conclusivo del progetto in occasione della Giornata Mondiale dell'Ambiente, alla Scuola dell'Infanzia San Giovanni_Scarica la locandina

Strade più belle e sicure - Progetti  di Mobilità Scolastica sostenibile
Iniziativa realizzata con il finanziamento della Provincia di Torino,  dal 01/01/2015 Città Metropolitana di Torino

 
Il Comune di Ivrea, tramite gli Assessorati alla Sostenibilità Ambientale, Servizi Educativi e Polizia Municipale promuove la mobilità scolastica sostenibile insieme agli Istituti Comprensivi Ivrea I e Ivrea II che aderiscono, con le Associazioni, al Protocollo d’intesa per la realizzazione delle attività  di PEDIBUS e del servizio BICIBUS.
Ideale prosecuzione di tutte le esperienze pregresse di mobilità sostenibile è il progetto “Un piano partecipato della Mobilità Scolastica Sostenibile per strade + belle e sicure a.s. 2014/15”.
Il progetto è risultato vincitore del Bando indetto dalla Provincia di Torino per progetti sulla mobilità sostenibile a partire dai plessi scolastici.
Promotori e sostenitori del progetto sono diversi Servizi comunali (Uff Tecnico, Uff Istruzione e Polizia Municipale) che in collaborazione con gli Istituti Comprensivi Scolastici della città e Associazioni hanno dato vita alla proposta progettuale che coinvolge gli alunni di tre plessi scolastici ed i relativi quartieri : Torre Balfredo, S. Bernardo e S. Giovanni.
Il progetto specifico nasce dall’esigenza di ideare, realizzare e promuovere attività di mobilità sostenibile a partire dai plessi scolastici anche nei quartieri più periferici.
Gli alunni coinvolti, coordinati dalle maestre e dagli esperti dell’Associazione LAQUP nella scoperta del territorio circostante la loro scuola, hanno individuato i punti critici dell’andare a scuola in sicurezza e senza automobile.
I bambini hanno realizzato dei plastici dei quartieri, monitorando gli spostamenti casa-scuola e successivamente incontrandosi per condividere le problematiche e soluzioni individuate secondo  la modalità “world-cafè” metodologia che parte dal presupposto che un insieme di persone, poste in una situazione naturale, quale quella di sedersi attorno ad un tavolino in un bar, tenderanno a parlare e condividere punti di vista, in modo informale.
Da sottolineare la partecipazione della Scuola Infanzia S. Giovanni che da cinque anni promuove l’uso della bicicletta tra i bambini, come mezzo di trasporto, allestendo inoltre uno specifico laboratorio all’aperto. Le attività del progetto presso questa scuola sono state introdotte dallo spettacolo teatrale “ A piede libero” messo in scena dalla Cooperativa Faber Teater di Chivasso nella giornata del 29 ottobre 2014.
Ogni plesso ha individuato una zona limitrofa di cui “riappropriarsi”, spazio che sarà reso individuabile (tramite pannelli d’arredo urbano, realizzazione di striscioni e installazioni, chiusure di strade di accesso in momenti specifici…) e condiviso con gli altri utenti della strada  secondo la nuova filosofia urbanistica degli “shared space” che già trova applicazione in Europa.
In parallelo ha preso avvio l’attività del focus group: gruppo di confronto composto da amministratori, tecnici e funzionari comunali, insegnanti, genitori ed associazioni di quartiere.
Obiettivi specifici di questo gruppo: favorire la cultura e la diffusione delle buone pratiche della mobilità sostenibile; sensibilizzare, informare e promuovere azioni a favore degli utenti deboli secondo le specificità di ogni quartiere.
Il dialogo fra le diverse componenti e l’intreccio delle visioni/esigenze differenti sono state lo spunto per una cultura propositiva, intersettoriale e partecipata.

Hanno dato adesione al progetto : Associazione Bocciofila Balfredese, Soc. Sportiva Ricreativa Quartiere S. Giovanni, Pro Loco S. Bernardo, Ass. Ecoredia, Legambiente Circolo Dora Baltea e Ass. Nazionale Polizia di Stato Nucleo Protezione Civile sez. Ivrea.

Informazioni Correlate