ACCEDI
login Ivrea    
Chi è
Chi è
Carlo Della Pepa

Deleghe: Polizia municipale, Protezione Civile, Risorse umane, Mobilità, Enti Partecipati

Nato a Torino il 16 settembre 1962.

Medico, Ricercatore e docente all’Università di Torino, ha maturato una lunga esperienza nella prevenzione, trattamento e recupero delle dipendenze patologiche e nella cura delle persone affette da malattie in fase avanzata, realizzando progetti atti a migliorarne la qualità della vita.
 
La mia passione per l’impegno sociale e civile è maturata nell’associazionismo cristiano torinese. Nel 1994 mi sono iscritto all’allora PDS, sono stato segretario dell’unione di Ivrea dei DS. Ho sostenuto il sindaco Grijuela e la sua amministrazione come capogruppo in Consiglio Comunale. Nelle primarie dell’ottobre 2007 sono stato eletto tra i costituenti nazionali del Partito Democratico.
 
L’impegno civile ed il mio lavoro mi hanno permesso di conoscere le esigenze di questa città e del suo territorio. Uniti alla mia storia personale mi hanno consentito di capire le sofferenze di chi merita attenzione, rispetto e supporto dai servizi che una società, che sia civile davvero, deve garantire.
La mia esperienza mi ha fatto capire che per affrontare progetti complessi, occorre lavorare in squadra e valorizzare le competenze di ognuno, privilegiando la partecipazione, la trasparenza e il confronto. Il mio profilo riformista mi spinge a cercare il dialogo con un ampio arco di forze politiche.

Ritengo entrambe queste caratteristiche indispensabili per poter realizzare con fermezza progetti concreti interpretando e rispettando le diverse sensibilità del territorio.

Ho scelto di vivere ad Ivrea 18 anni fa trasferendomi da Torino. Una città che sappia credere in se stessa, guardando alle sue radici ed alla sua storia per progettare nuove occasioni di sviluppo. 
Una città che deve continuare a valorizzare il proprio patrimonio culturale, storico ed artistico, una ricchezza per chi ci vive e per chi la visita.
Una città che voglia integrare le politiche della sicurezza con le problematiche sociali, contrastando degrado e marginalità per costruire uno spazio urbano sicuro.

Una città che deve continuare nel suo cammino di miglioramento della qualità dei servizi alla persona e della vita quotidiana
Una città che deve trovare occasioni di rilancio sapendosi integrare con Torino e Milano e riuscendo a sfruttare la sua posizione di snodo tra la pianura e la valle.

Immagino una Ivrea viva, vissuta, vitale.