Le limitazioni al traffico

traffico1

Le nuove limitazioni al traffico in vigore per i veicoli a motore dal 15 settembre 2021 e le ulteriori limitazioni di carattere emergenziale.

 

 

 

LE LIMITAZIONI IN VIGORE

 

Le verifiche settimanali del livello di pm10, in base alle quali vengono stabilite le limitazioni alla circolazione, sono programmate nei giorni di lunedì, mercoledì e venerdì

Disposizioni straordinarie per la qualità dell’aria

La Regione Piemonte, in accordo con le altre Regioni del Bacino padano (Lombardia, Veneto ed Emilia-Romagna), con deliberazione della Giunta regionale, d.g.r. n. 9-2916 del 26 febbraio 2021, ha adottato disposizioni straordinarie in materia di qualità dell’aria, ad integrazione e potenziamento delle misure di limitazione delle emissioni in atmosfera e dei protocolli operativi (c.d. “Semaforo”), attualmente vigenti.
Tali disposizioni, in vigore dal 1° marzo 2021, riguardano tutto il territorio regionale, con opportune differenziazioni, a seconda delle zone (Agglomerato di Torino, pianura o collina) e del numero di abitanti dei Comuni interessati (popolazione maggiore o minore di 10.000 abitanti).
Le misure temporanee, da adottarsi in caso di situazioni di perdurante accumulo degli inquinanti, riguardano gli ambiti relativi alla mobilità, al riscaldamento e alla agricoltura e sono inerenti alle limitazioni relative al traffico veicolare, i divieti di abbruciamento di materiale vegetale e di qualsiasi combustione all’aperto, le limitazioni alla distribuzione di fertilizzanti ed allo spandimento di letami e materiali assimilati e le limitazioni riguardanti i combustibili ed i generatori di calore per il riscaldamento domestico.
In particolare, le limitazioni inerenti il traffico veicolare sono state estese territorialmente a tutti i Comuni localizzati nell’Agglomerato di Torino (zona che comprende Torino e 32 Comuni circostanti) ed ai comuni con popolazione superiore a 10.000 abitanti localizzati nelle zone di pianura di di collina (per un totale di 76 Comuni); mentre i divieti di abbruciamento e le limitazioni inerenti il settore agricolo ed il riscaldamento, si applicano ora a tutti i Comuni delle tre zone, indipendentemente dal numero di abitanti (per un totale di 947 Comuni).
E’ stato, inoltre, introdotto un nuovo meccanismo per l’attivazione delle misure temporanee, finalizzato all’adozione preventiva dei provvedimenti di limitazione delle emissioni, in modo da prevenire l’eventuale occorrenza dei superamenti del valore limite giornaliero di PM10, nonché esteso di un mese il periodo di possibile attivazione, anticipandone l’avvio al 15 settembre e posticipandone la chiusura al 15 aprile.

 

Dal 1° marzo 2021 (Deliberazione della Giunta Regionale 26 febbraio 2021, n. 9-2916) sono operative nuove disposizioni regionali per il miglioramento della qualità dell'aria. Si tratta di misure di limitazione che intervengono sulle principali fonti responsabili delle emissioni di PM10 e ossidi di azoto: il traffico, l'agricoltura e il riscaldamento.

Le limitazioni relative al traffico veicolare sono state ulteriormente aggiornate a seguito dell'emanazione della DGR n. 26-3694 del 6 agosto 2021 e del DCRC 138 del 1 settembre 2021 e saranno operative a partire dal 15 settembre 2021.

Alcune misure sono strutturali e sono sempre in vigore nel corso dell'anno o nel periodo invernale dal 15 settembre al 15 aprile. Altre hanno un carattere temporaneo e si attivano, sempre nel periodo invernale dal 15 settembre al 15 aprile, con l'accensione del semaforo antismog per prevenire e contenere i superamenti del valore limite giornaliero di PM10.

Tutti i comuni dell'agglomerato di Torino (zona IT0118) e i comuni localizzati nelle zone di gestione della qualità dell'aria denominate Pianura (zona IT0119) e Collina (zona IT0120) con popolazione superiore a 10.000 abitanti sono chiamati ad adottare l'intero pacchetto di misure. Gli altri comuni delle zone di pianura e collina con popolazione inferiore ai 10.000 abitanti non sono tenuti ad adottare le limitazioni del traffico veicolare.

 

 

Sono pertanto attive le seguenti misure stabili di limitazione delle emissioni:

LIMITAZIONI VALIDE TUTTO L'ANNO

Divieto di circolazione tutti i giorni (festivi compresi) dalle ore 0.00 alle 24.00 di tutti i veicoli adibiti al trasporto di persone e di tutti i veicoli adibiti al trasporto merci  con omologazione inferiore o uguale all’Euro 2 dotati di motore diesel e alimentati a benzina, nonché di tutti i veicoli adibiti al trasporto di persone e veicoli adibiti al trasporto merci con omologazione inferiore o uguale a Euro 1 alimentati a GPL e metano;

LIMITAZIONI VALIDE  DAL 15 SETTEMBRE 2021 AL 15 APRILE 2022

Divieto di circolazione dalle ore 8.00 alle 19.00 nei giorni feriali dal lunedì al venerdì dei veicoli con motore diesel adibiti al trasporto di persone e veicoli adibiti al trasporto merci con omologazione uguale a Euro 3 ed Euro 4; dal 15 settembre 2023, il divieto sarà esteso ai veicoli dotati di motore diesel adibiti al trasporto di persone aventi al massimo 8 posti a sedere oltre il conducente e adibiti al trasporto merci con omologazione uguale a Euro 5;

Divieto di circolazione dalle ore 0.00 alle 24.00 di tutti i giorni (festivi compresi) di tutti i ciclomotori e i motocicli adibiti al trasporto di persone o merci con omologazione inferiore o uguale a Euro 1;

- Divieto per tutti i veicoli di sostare con il motore acceso.
-  Obbligo di utilizzare pellets certificato A1
-  Divieto di abbruciamento di materiale vegetale
 
 Per tutti i dettagli consulta il testo completo dell'ordinanza n°8/2021
Consulta lo schema riassuntivo delle limitazioni

 

ULTERIORI LIMITAZIONI TEMPORANEE aggiuntive rispetto alle limitazioni strutturali. L’attivazione delle soglie di allerta e delle conseguenti misure temporanee di limitazione delle emissioni è operativa dal 15 settembre di ogni anno al 15 aprile dell’anno successivo.

Allerta di 1° Livello - colore “ARANCIO” - l’attivazione del livello avviene in base ai valori di concentrazione media giornaliera previsti sulle aree interessate dai provvedimenti. Nel caso di previsione per la media giornaliera del superamento del valore di 50 μg/m3 (pari al valore limite giornaliero) per tre giorni consecutivi si attiva il livello «arancio»:

- divieto di circolazione tutti i giorni (sabato e festivi compresi) dalle 8.00 alle 19.00 dei veicoli adibiti al trasporto di persone dotati di motore diesel con omologazione uguale a Euro 3, 4 e 5;

- divieto di circolazione veicolare tutti i giorni (sabato e festivi compresi) dalle ore 8.00 alle 19.00 dei veicoli adibiti al trasporto merci dotati di motore diesel con omologazione uguale a Euro 3 e 4;

 

Allerta di 2° livello – colore “ROSSO” - L’attivazione del livello avviene in base ai valori di concentrazione media giornaliera previsti sulle aree interessate dai provvedimenti. Nel caso di previsione per la media giornaliera del superamento del valore di di 75 μg/m3 (pari ad 1,5 volte il valore limite giornaliero) per tre giorni consecutivi si attiva il livello «rosso».
In aggiunta ai provvedimenti indicati al precedente punto:

- divieto di circolazione ai veicoli adibiti al trasporto merci dotati di motore diesel con omologazione uguale all’Euro 5 dalle ore 8.00 alle 19.00.



Le misure di limitazione della circolazione veicolare sono per semplicità riportate nello schema riassuntivo delle limitazioni
 Per tutti i dettagli consulta il testo completo dell'ordinanza n°8/2021, dove è possibile consultare tutte le ulteriori prescrizioni  non legate al traffico veicolare e i casi di esenzione.

Sul sito di Arpa Piemonte è disponibile il dettaglio dei dati sulla qualità dell'aria, sul sito di Città Metropolitana l'indice previsionale di qualità dell'aria (ipqa) e la mappa dei comuni interessati con indicate le limitazioni attive.

 

Ivrea aderisce al Sistema MOVE IN (MOnitoraggio dei VEicoli INquinanti)
per la gestione delle limitazioni strutturali della circolazione

Il sistema ha carattere di disposizione straordinaria in materia di tutela della qualità dell'aria ed è finalizzato al maggior coinvolgimento e responsabilizzazione dei cittadini, integrando le misure strutturali di limitazione della circolazione.
Approfondisci la notizia

 

LE ZONE INTERESSATE DALL'ORDINANZA DI LIMITAZIONE DEL TRAFFICO

Il territorio interessato dalle limitazioni alla circolazione veicolare è limitato alle zone evidenziate in rosso sulla planimetria.
Al fine di permettere il raggiungimento delle principali aree di sosta e siti di pubblica utilità le seguenti viabilità sono esentate: Via Aosta, Via Circonvallazione, Via A. Di Castellamonte, Via Castiglia (tratto che da P.zza Pistoni conduce al parcheggio multipiano), Via Monte Stella (fino all’intersezione con Via Lago Sirio), Via Lago Sirio, Via Panoramica, C.so Massimo d’Azeglio, C.so Vercelli, Via Casale, Via XXV Aprile (cosiddetto III Ponte), S.S. 26 ed i relativi raccordi, Via dei Mulini, Via Jervis, Via Torino (limitatamente al tratto compreso fra l’intersezione con C.so Nigra/Via Jervis e quella con la rotonda di adduzione a Via XXV Aprile - cosiddetto III Ponte), C.so Nigra (limitatamente al tratto compreso fra l’intersezione con Via Torino/Via Jervis e quella con Via Di Vittorio), Via Di Vittorio.

CONSULTA LA MAPPA CON LE AREE SOGGETTE A LIMITAZIONE

MAPPA IN VERSIONE NAVIGABILE

 Per tutti i dettagli consulta il testo completo dell'ordinanza n°8/2021
Consulta lo schema riassuntivo delle limitazioni

 

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -

Per maggiori informazioni sulla qualità dell'aria in Piemonte e per approfondimenti sul Piano Regionale di Qualità dell'Aria visita il nuovo sito dedicato