ACCEDI
login Ivrea

Limitazioni al traffico 2020-2021

traffico1

Le limitazioni al traffico in vigore per i veicoli a motore

 

 

 

A partire da giovedì 1 ottobre 2020 anche nel Comune di Ivrea entrano in vigore le limitazioni al traffico per i veicoli a motore.

Le limitazioni riguardano solo alcune tipologie di veicoli e soltanto una parte del territorio comunale. Sono comunque garantiti gli accessi a tutti i servizi essenziali della città (Ospedale, Poliambulatorio, Clinica, Palazzo di Giustizia...).

 

LE LIMITAZIONI IN VIGORE

 

Da marzo 2021 le verifiche settimanali del livello di pm10, in base alle quali vengono stabilite le limitazioni alla circolazione, sono programmate nei giorni di lunedì, mercoledì e venerdì

Sul sito di Arpa Piemonte è disponibile il dettaglio dei dati sulla qualità dell'aria, sul sito di Città Metropolitana l'indice previsionale di qualità dell'aria (ipqa) e la mappa dei comuni interessati con indicate le limitazioni attive.

Disposizioni straordinarie per la qualità dell’aria

La Regione Piemonte, in accordo con le altre Regioni del Bacino padano (Lombardia, Veneto ed Emilia-Romagna), con deliberazione della Giunta regionale, d.g.r. n. 9-2916 del 26 febbraio 2021, ha adottato disposizioni straordinarie in materia di qualità dell’aria, ad integrazione e potenziamento delle misure di limitazione delle emissioni in atmosfera e dei protocolli operativi (c.d. “Semaforo”), attualmente vigenti.
Tali disposizioni, in vigore dal 1° marzo 2021, riguardano tutto il territorio regionale, con opportune differenziazioni, a seconda delle zone (Agglomerato di Torino, pianura o collina) e del numero di abitanti dei Comuni interessati (popolazione maggiore o minore di 10.000 abitanti).
Le misure temporanee, da adottarsi in caso di situazioni di perdurante accumulo degli inquinanti, riguardano gli ambiti relativi alla mobilità, al riscaldamento e alla agricoltura e sono inerenti alle limitazioni relative al traffico veicolare, i divieti di abbruciamento di materiale vegetale e di qualsiasi combustione all’aperto, le limitazioni alla distribuzione di fertilizzanti ed allo spandimento di letami e materiali assimilati e le limitazioni riguardanti i combustibili ed i generatori di calore per il riscaldamento domestico.
In particolare, le limitazioni inerenti il traffico veicolare sono state estese territorialmente a tutti i Comuni localizzati nell’Agglomerato di Torino (zona che comprende Torino e 32 Comuni circostanti) ed ai comuni con popolazione superiore a 10.000 abitanti localizzati nelle zone di pianura di di collina (per un totale di 76 Comuni); mentre i divieti di abbruciamento e le limitazioni inerenti il settore agricolo ed il riscaldamento, si applicano ora a tutti i Comuni delle tre zone, indipendentemente dal numero di abitanti (per un totale di 947 Comuni).
E’ stato, inoltre, introdotto un nuovo meccanismo per l’attivazione delle misure temporanee, finalizzato all’adozione preventiva dei provvedimenti di limitazione delle emissioni, in modo da prevenire l’eventuale occorrenza dei superamenti del valore limite giornaliero di PM10, nonché esteso di un mese il periodo di possibile attivazione, anticipandone l’avvio al 15 settembre e posticipandone la chiusura al 15 aprile.
Deliberazione della Giunta Regionale 26 febbraio 2021, n. 9-2916

 

 

A tutela della salute pubblica e al fine di ridurre il più possibile i rischi di infezione da SARSCoV-2 derivanti da forme di aggregazione, la Regione Piemonte con Decreto del Presidente della Giunta Regionale 9 febbraio 2021, n.17 deroga sino al 30 aprile 2021 alla misura strutturale di limitazione delle emissioni dei veicoli Euro 4 Diesel unicamente per gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità (tra cui l'accompagnamento dei figli presso le istituzioni scolastiche) o d'urgenza ovvero per motivi di salute o per consentire il rientro presso il proprio domicilio, dimora o residenza.

 

Oltre a tutti i veicoli Euro 0 diesel, benzina, metano e gpl e Euro 1 Diesel, già bloccati l'anno scorso, saranno fermi 7 giorni su 7 e h 24 anche tutti i veicoli Euro 2 diesel.

I ciclomotori e i motocicli Euro 0 continueranno ad essere bloccati 7 giorni su 7 e h 24 nei 6 mesi del periodo invernale.

I veicoli diesel Euro 3 ed Euro 4 saranno invece fermi nei giorni feriali dalle 8 alle 19 nel solo periodo invernale. (Il blocco dei veicoli diesel Euro 4 sarebbe dovuto scattare con le stesse modalità dal 1° ottobre 2020 è  stato posticipato al 1° gennaio 2021).

Sono state prorogate le deroghe per veicoli diesel Euro 3 e 4 condotti da persone il cui ISEE del relativo nucleo familiare è inferiore alla soglia di 14.000 euro, da lavoratori turnisti o che stanno rispondendo a chiamata in reperibilità e per i veicoli al servizio delle manifestazioni regolarmente autorizzate e condotti da operatori economici che accedono o escono dai posteggi dei mercati settimanali o delle fiere. Le deroghe saranno valide fino al 31 dicembre 2020 per i veicoli diesel Euro 3 e fino al 1/10/2021 per i veicoli diesel Euro 4. Per i veicoli Euro 5 interessati dalle limitazioni temporanee le deroghe in questione non hanno scadenza.

 

ULTERIORI LIMITAZIONI TEMPORANEE nel solo periodo invernale (1 ottobre - 31 marzo) verranno attivate solo se i valori di qualità dell’aria superano i limiti di legge

E' possibile consultare quotidianamente lindicazione del livello di allerta  (colore del livello) e verificare la qualità dell'aria sul sito web della Città Metropolitana (livello del semaforo). 

SEMAFORO2dopo 4 giorni consecutivi (livello arancio):  limitazione della circolazione agli autoveicoli diesel fino alla categoria Euro 5 e benzina Euro 1 dalle 8 alle 19; i veicoli adibiti al trasporto merci diesel fino alla categoria euro 4 saranno fermi (dalle 8 alle 19 nelle giornate dal lunedì al venerdì dal 1 /1/2021 diventa limitazione strutturale) dalle 8,30 alle 14 e dalle 16 alle 19 nelle giornate di sabato e festive.

dopo 10 giorni consecutivi (livello rosso): fermati anche i veicoli adibiti al trasporto merci diesel Euro 5 e benzina Euro 1 dalle 8,30 alle 14 e dalle 16 alle 19 sia nei giorni feriali che festivi.

dopo 20 giorni consecutivi (livello viola): si fermeranno tutti i veicoli diesel fino a Euro 5 e benzina Euro 1 dalle 7 alle 20.

 

LE ZONE INTERESSATE DALL'ORDINANZA DI LIMITAZIONE DEL TRAFFICO

Il territorio interessato dalle limitazioni alla circolazione veicolare è limitato alle zone evidenziate in rosso sulla planimetria allegata all'ordinanza.
Al fine di permettere il raggiungimento delle principali aree di sosta e siti di pubblica utilità le seguenti viabilità sono esentate: Via Aosta, Via Circonvallazione, Via A. Di Castellamonte, Via Castiglia (tratto che da P.zza Pistoni conduce al parcheggio multipiano), Via Monte Stella (fino all’intersezione con Via Lago Sirio), Via Lago Sirio, Via Panoramica, C.so Massimo d’Azeglio, C.so Vercelli, Via Casale, Via XXV Aprile (cosiddetto III Ponte), S.S. 26 ed i relativi raccordi, Via dei Mulini, Via Jervis, Via Torino (limitatamente al tratto compreso fra l’intersezione con C.so Nigra/Via Jervis e quella con la rotonda di adduzione a Via XXV Aprile - cosiddetto III Ponte), C.so Nigra (limitatamente al tratto compreso fra l’intersezione con Via Torino/Via Jervis e quella con Via Di Vittorio), Via Di Vittorio.

CONSULTA LA MAPPA CON LE AREE SOGGETTE A LIMITAZIONE

MAPPA IN VERSIONE NAVIGABILE

Consulta il testo dell'ordinanza

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -

Per maggiori informazioni sulla qualità dell'aria in Piemonte e per approfondimenti sul Piano Regionale di Qualità dell'Aria visita il nuovo sito dedicato