ACCEDI
login Ivrea

Banca Dati Nazionale DAT

libroaperto5

Dal 1° febbraio 2020 è in vigore la nuova normativa sulle DAT (Disposizioni Anticipate di Trattamento) che istituisce la Banca Dati Nazionale presso il Ministero della Salute.

 

 

Dal 1° febbraio 2020 è in vigore la nuova normativa sulle DAT (Disposizioni Anticipate di Trattamento) che istituisce la Banca Dati Nazionale presso il Ministero della Salute.

Obiettivo della Banca dati nazionale e' quello di effettuare la raccolta di copia delle disposizioni anticipate di trattamento di cui all'articolo 4 della legge n. 219 del 2017, garantirne il tempestivo aggiornamento in caso di rinnovo, modifica o revoca e di assicurare la piena accessibilità delle stesse sia da parte del medico che ha in cura il paziente, allorchè per questi sussista una situazione di incapacità di autodeterminarsi, sia da parte del disponente sia da parte del fiduciario dal medesimo nominato.

Dal 1° febbraio 2020 i Comuni devono trasmettere alla Banca Dati Nazionale presso il Ministero della Salute le DAT presentate dai cittadini.
Copia delle DAT depositate in Comune  precedentemente al 1 febbraio 2020 sarà acquisita dalla banca dati nazionale entro il 31 luglio 2020 in assenza di una esplicita contraria volontà espressa dal disponente.

Per maggiori informazioni:

Circolare n. 2/2020 del Ministero dell'Interno con le Indicazioni tecnico-operative.

DECRETO 10 dicembre 2019, n. 168 Regolamento concernente la banca dati nazionale destinata alla registrazione delle disposizioni anticipate di trattamento (DAT)

Informativa per il trattamento dei dati raccolti nella Banca dati nazionali per le DAT.

Consulta il Procedimento