ACCEDI
login Ivrea

Archivio Olivetti incontri al Garda

ARCHIVIO OLIVETTI INCONTRI GARDA

L’Archivio Storico Olivetti organizza un ciclo di approfondimenti in collaborazione con il Museo Garda

 

La mostra “Piccoli tasti, grandi firme”, visitabile fino al 31 dicembre al Museo Garda, offre un’ulteriore opportunità di collaborazione tra il Museo Garda e l’Associazione Archivio Storico Olivetti che, in questa occasione, si concretizza nel prestito di oggetti e di materiale, oltre che  nell’organizzazione di un ciclo di quattro approfondimenti tematici collegati alla mostra stessa.

Gli appuntamenti in programma nascono per promuovere la conoscenza dei grandi repertori storici conservati all’Associazione Archivio Storico Olivetti in relazione alla mostra ospitata al Museo civico “P.A. Garda” curata da Luigi Mascheroni, enucleando alcuni temi di interesse sviluppabili anche su altri percorsi.

Sabato 7 dicembre alle ore 17,00 avrà luogo l'ultimo dei quattro appuntamenti e ospite speciale dell’incontro sarà Giuseppe Lupo. Docente dell’Università Cattolica di Milano e autore di saggi e romanzi di successo, l’intervento di Lupo avrà come tema “La leggerezza di scrivere tutto l’alfabeto con un’unica lettera. La 22”.
Le macchine per scrivere non sono state soltanto uno strumento tecnico, ma hanno modificato radicalmente il modo di pensare la scrittura, rendendola più rapida. La rapidità, insieme con la leggerezza che ne è il presupposto, è una delle categorie che Italo Calvino passava in rassegna nelle sue Lezioni americane (1988). La conferenza che Giuseppe Lupo terrà a Ivrea il 7 dicembre riguarda il rapporto tra le intuizioni di Calvino e le suggestioni che gli sono arrivate dalla comunicazione aziendale della Olivetti.
Giuseppe Lupo insegna letteratura italiana contemporanea presso l’Università Cattolica di Milano e Brescia, è tra i massimi esperti di letteratura industriale e autore affermato di romanzi. È autore di numerosi saggi, tra cui “La letteratura al tempo di Adriano Olivetti” (Edizioni di Comunità, 2016) e collabora alle pagine culturali del «Sole 24 Ore» e di «Avvenire».

Ingresso gratuito

Prenotazioni entro il 6 dicembre ore 12,00 presso Museo Civico P.A. Garda

Dalle ore 15.30 alle ore 17.00 il pubblico potrà visitare la mostra “Piccoli tasti, grandi firme” insieme agli studenti del Liceo della Comunicazione “Carlo Botta” che per l’occasione diventeranno straordinari accompagnatori e guide grazie alle competenze sviluppate con il percorso didattico progettato ad hoc nell’ambito del laboratorio di scrittura giornalistica.
Ciascun studente, dopo aver “adottato” un giornalista protagonista del percorso espositivo, si farà interprete della sua vita e della sua storia professionale, offrendo così un innovativo percorso di narrazione, frutto del prezioso lavoro svolto. Una grande opportunità per rivivere l’epoca d’oro del giornalismo attraverso lo sguardo e la prospettiva delle nuove generazioni, protagoniste e interpreti di una contemporaneità in continua trasformazione.
Questo è il primo risultato di un percorso didattico proposto sperimentalmente che proseguirà nei mesi successivi con nuovi approfondimenti, ricerche sul campo ed elaborazione di contenuti e che vedrà la progettazione di un nuovo momento di restituzione e di condivisione con la comunità e con il territorio.

ARCHIVIO OLIVETTI INCONTRI GARDA